Recent Posts

biscotti morbidi al limone

biscotti morbidi al limone

Avete voglia di biscotti fatti in casa facili e super veloci? Questi fanno per voi. Palline friabili che si sciolgono in bocca, dal gusto intenso e di un profumo incredibile. Soni simili per consistenza e lavorazione ai biscotti morbidi al cioccolato (vedi qui). Si preparano 

cavolfiore al forno

cavolfiore al forno

Stanche del solito contorno? Questo vi piacerà! Basta tagliarlo condirlo e infornarlo, non lo dovete lessare. Nel cucinarlo al forno non si perdono le proprietà benefiche che invece lessandolo vengono perse. Il suo sapore rimane intatto e la consistenza è morbida ma non sfatta. Le 

barrette energetiche con cereali e frutta secca

barrette energetiche con cereali e frutta secca

Le barrette sono salutari e danno energia, si possono consumare a colazione ma anche come spuntino a metà giornata, sono utili soprattutto fuori casa basta metterne un paio in borsa e dopo lo sport sono ottimali. Sono molto versatili, potete prepararle con una miriadi di ingredienti. Scegliete la frutta secca e i cereali che più gradite inoltre potete aggiungere gocce di cioccolata, frutta disidratata e frutta fresca. 

per ca. 10 barrette

noci 50 gr.
nocciole 50 gr.
mandorle 50 gr.
semi di lino 20 gr.
semi di sesamo 20 gr.
semi di girasole 20 gr.
fiocchi d’avena 80 gr.
semi di chia 40 gr.
olio evo 1 cucchiaio
datteri 150 gr.
miele 2 cucchiai

Denocciolare i datteri e tritarli grossolanamente a coltello. Nel mix versare tutti i semi, la frutta secca e i fiocchi d’avena e azionare tritando a intermittenza. Devono essere triturati ma non polverizzati. Ora aggiungere i datteri e il miele e azionare di nuovo. Vedere la consistenza, la massa deve risultare appiccicosa e omogenea. Prendere un foglio di carta forno ungerlo con olio e stendere il composto dandogli una forma più regolare possibile sia in spessore sia in  forma rettangolare. Accendere il forno a 180°, mettere il foglio su una placca e infornare a temperatura raggiunta per ca. 10 minuti. Sfornate e noterete che la consistenza è ancora morbida ma nel raffreddarsi si compatterà e diventerà croccante. Conservate le barrette in una scatola di latta e consumatele nel giro di una decina di giorno.

spaghetti di soia con carne e verdure

spaghetti di soia con carne e verdure

Voglia di piatti orientali. Questi spaghetti quando vado al ristorane cinese non mancano mai alla nostra tavola così ho voluto provarli a casa. E’ un piatto semplice forse un pò lungo visto che le verdure vanno saltate singolarmente ma di una bontà unica. Il sapore 

gyoza (ravioli giapponesi)

gyoza (ravioli giapponesi)

Nella cucina giapponese i gyoza (餃子) sono dei ravioli ripieni di carne e/o verdura, la sottile pasta che li avvolge viene sigillata schiacciando con la pressione delle dita.  Possono essere cotti al vapore o piastrati e consumati immersi in un condimento di salsa di soia 

bombette alla crema

bombette alla crema

In questa settimana di festa ci siamo sbizzarriti con dolci e fritture, le bombette sono dei deliziosi bocconcini di pasta choux fritti e ripieni di crema pasticcera. Si differenziano dalle castagnole fritte e ripiene per l’impasto, quest’ultimo è un impasto lievitato le bombette si fanno e si friggono. La pasta choux per intenderci è quella dei bignè che solitamente si fanno gonfiare in forno.

per ca. 25 bombette

per la pasta choux
acqua 120 ml.
burro 50 gr.
farina 00 85 gr.
uova 2
sale 1 pizzico
zucchero 1 pizzico

per la crema pasticcera
tuorli 3
zucchero 120 gr.
farina 00 50 gr.
latte 500 ml.
scorze limone 2

olio di semi di arachidi 800 ml.
zucchero a velo q.b.

Iniziamo con la crema che deve avere il tempo di raffreddare bene, potete farla anche la sera prima. Scaldare il latte con la buccia del limone fino a raggiungere il bollore e spegnere, togliere le bucce di limone. Mettere in un pentolino i tuorli con lo zucchero e mescolare con una frusta per gonfiarli aggiungere la farina e miscelare bene poi a filo incorporare il latte fino a che il composto di tuorli e farina siano ben sciolti. Portare sul fuoco e continuare a mescolare fino a quando la crema addenserà. Travasare la crema in una ciotola e coprire con pellicola. Far raffreddare completamente, se la fate il giorno prima una volta raffreddata mettere in frigorifero. Per la pasta, mettere in un pentolino l’acqua il burro e i pizzichi di sale e zucchero. Mettete su fuoco dolce e fate sciogliere il burro facendo attenzione a non far bollire il tutto.  A questo punto mettere la farina tutta in una volta e con un cucchiaio mescolare velocemente. Si formerà una palla e la pasta si staccherà dalle pareti, lasciate sul fuoco fino a quando non noterete una sottile pellicola che si formerà sul fondo. Togliete dal fuoco e fate intiepidire. Ora aggiungete un uovo alla volta, quando il primo è ben incorporato aggiungete il secondo e mescolate. Mettete l’olio in una padella bassa e larga e mettete sul fuoco. Iniziate a friggere quando l’olio raggiungerà i 175°, se non avete un termometro per alimenti provate a mettere una punta di pasta se sale in superficie l’olio è pronto. Aiutatevi con due cucchiaini e mettete delle noci di pasta nell’olio, con il calore gonfieranno per cui non fateli troppo grandi. Friggete poche bombette alla volta sarà più facile gestirvi nel girarle e scolarle. Una volta fritte tutte potete riempirle, mettete la crema in un sac a poche con la bocchetta a punta bucate il fondo della bombetta e riempite. Mettete su un piatto e cospargete di zucchero a velo.

 

sfrappole

sfrappole

Domani è giovedì grasso e da domani inizia la settimana di Carnevale, la settimana più grassa dell’ anno. E non è carnevale se non si mangia le castagnole. Termine generico che include ogni tipo di frittelle, quelle ripiene, quelle a ciambella e quelle sottili. Quest’ultime, 

filetto di maiale al melograno

filetto di maiale al melograno

Un secondo piatto diverso, gustoso e d’effetto. Perfetto per i prossimi pranzi o cene natalizie. Il melograno, oltre al suo significato augurale, dona un tocco elegante e il suo sapore dolce e acidulo contrasta bene con la consistenza della carne. E poi è rosso. Facile 

biscotti di Natale

biscotti di Natale

Tra una decina di giorni è Natale. Le case sono già addobbate la ghirlanda sulla porta l’albero con le mille luci e palline colorate e il presepe. Il calendario dell’avvento appeso al muro è quasi a metà eppure non è Natale se non si preparano i biscotti. Una tradizione di famiglia che mi piace mantenere e ora prepararli con mia figlia ha ancora più magia, è un modo per stare insieme e giocare. Li appendiamo all’albero per arricchirlo ancora un po’ e altri li lasciamo sul tavolo la sera della vigilia per Babbo Natale. Negli anni la mia ricetta dei biscotti è cambiata, prima era più speziata ora più “profumata”. Un mix di frutta secca macinata aromatizzato da limone e arancia e speziato con zenzero cannella e noce moscata.

per i biscotti

farina 00 200 gr.
zucchero 80 gr.
uova 1
noci 60 gr.
mandorle 50 gr.
nocciole 50 gr.
strutto 60 gr.
sapa 50 gr.
latte 50 ml.
succo e buccia di 1/2 limone e 1/2arancia
lievito per dolci 8 gr.
vaniglia semi di 1/2 stecca (a piacere)
ammoniaca per dolci 5 gr.
zenzero in polvere 1/2 cucchiaino da caffè
cannella 1/2 cucchiaino da caffè
noce moscata una presa

Per la glassa reale

albume 1
zucchero a velo 130 gr.
limone 5/6 gocce

Tritare a grana finissima la frutta secca con lo zucchero e mettere il mix in una ciotola capiente, aggiungere la farina con il lievito, i semi di vaniglia, l’uovo e le spezie. Grattugiare la buccia di limone e arancia e unire al composto. Spremere gli agrumi e aggiungere anche questi. Iniziare un po’ ad amalgamare, dopo di che aggiungere la sapa. Scaldate il latte in un pentolino, metterlo in un bicchiere e aggiungere lo strutto, fatelo sciogliere e unire l’ammoniaca. Con un cucchiaio girartela, farà un po’ di schiuma ma non preoccupatevi. Unite il tutto al composto e iniziate a lavorare la massa. Ponete in un contenitore e lasciate riposare in frigo anche tutta la notte. Su un tagliere mettere della farina e prelevando un po’ di pasta alla volta stendete con il mattarello all’altezza che preferite. Con le formine realizzare i vostri biscotti e ponete su una leccarda da forno foderata di carta. Infornate a forno caldo a 160 gradi per ca.12/15 minuti. Una volta raffreddati se volete decorare preparate la glassa reale montando l’albume con lo zucchero a velo e le gocce di limone fino alla consistenza giusta. Quando alzate le fruste dovete vedere che la glassa faccia il becco e non cada. Mettete la glassa reale in un sac à poche e decorate a piacere. Fate asciugare. Se li volete appendere all’albero prima di infornare ricordate di fare un buchino, io ho usato una cannuccia.

Petto d’anatra all’arancia

Petto d’anatra all’arancia

E’ da un pò che mi frulla in testa l’idea di preparare un piatto diverso, uno di quelli “difficili”, un piatto gourmet da lasciare a bocca aperta. Ma la paura di non rispettare i tempi di cottura, distrarsi e saltare qualche passaggio mi ha fatto