Recent Posts

crepes al forno con prosciutto cotto, asparagi e formaggio

crepes al forno con prosciutto cotto, asparagi e formaggio

Le crepes o crespelle farcite sono da sempre un piatto sfizioso e molto gustoso. Facile da preparare le potete farcire come volete e potete condirle con sugo o con la besciamella che dona tanta cremosità. Le crepes le potete preparare in anticipo e congelarle per 

orecchiette con pomodorini, gamberi e limone

orecchiette con pomodorini, gamberi e limone

Ho sempre considerato settembre un mese anomalo, è il mese della ripresa e dei buoni propositi. Ci si riposa i mesi caldi e poi si comincia. Ieri è iniziata la scuola e io ho per la testa mille cose e devo trovare il tempo per 

torta fredda allo yogurt

torta fredda allo yogurt

Per concludere un pasto l’ideale è sempre un dessert. La nota di dolcezza a chiusura di un percorso degustativo è sempre cosa gradita dai nostri ospiti che sia una torta farcita, un dolce al cucchiaio, una ciambella casereccia o un semifreddo. Con questo caldo avevo bisogno di qualcosa di fresco da presentare magari servito con della frutta fresca di stagione. Ho pensato ad una cheesecake ma volevo qualcosa di più leggero, così curiosando qua e là ho unito l’idea della base di biscotti della cheesecake alla freschezza e leggerezza dello yogurt. Non volevo però che la troppa acidità dello yogurt prevalesse così l’ho unito ad un pò di mascarpone, non proprio leggero come formaggio penserete ma dalla consistenza giusta per dare una struttura compatta. Lo yogurt lo preferisco bianco, in purezza, magari addolcito con del miele e poi come copertura quello che più desiderate, il cioccolato per i golosoni o frutti di bosco o frutta di stagione a fette e gelatina o una coulis di frutta per un aspetto più raffinato.

per una tortiera da 24 cm

per la base
biscotti Digestive 150 gr.
burro 70 gr.
zucchero di canna 1 cucchiaio

per la crema
mascarpone 150 gr.
yogurt bianco 300 gr.
panna fresca 250 ml.
miele 30 gr.
gelatina in fogli 10 gr.

per la copertura
fragole 400 gr.
zucchero a velo 30 gr.
gelatina in fogli 5 gr.

Iniziamo dalla base. Sciogliere il burro nel microonde o su fuoco basso e lasciarlo intiepidire, nel frattempo frullare i biscotti nel mixer e una volta ridotti in polvere metterli in una ciotola con il cucchiaio di zucchero di canna e il burro. Lavorare il tutto con un cucchiaio e poi versare il composto in una tortiera foderata con carta forno. Schiacciare con il dorso di un cucchiaio o con un bicchiere per ottenere la base della torta più compatta possibile, se volete, foderate anche un pò i bordi della tortiera. Porre in frigorifero per almeno una mezz’oretta, tempo necessario al burro a solidificarsi di nuovo. Per la crema lavorare il mascarpone con il miele per renderlo più cremoso poi aggiungere lo yogurt. In una ciotola di acqua fredda mettere la gelatina ad ammorbidirsi. Prendere la panna versarne 220 ml in una ciotola e con le fruste elettriche montarla fino alla consistenza desiderata, i restanti 30 ml metterli in un tegamino a scaldare e poi scioglierci i fogli di gelatina ammorbiditi e strizzati dall’acqua. Riprendere la ciotola del mascarpone e yogurt aggiungere la panna con la gelatina e dare una mescolata poi un pò per volta aggiungere la panna montata e stando attenti a non smontarla mescolare con movimenti leggeri dal basso verso l’alto. Componiamo la prima parte del dolce, prendere la tortiera dal frigorifero e versare la crema. Livellare bene la superficie e riporre in frigo a solidificare, ci vorranno almeno 2/3 ore. In prossimità del tempo necessario ad avere la giusta consistenza del composto iniziare la copertura. In acqua fredda ammorbidire la gelatina, nel frattempo lavare e asciugare bene le fragole e togliere il ciuffetto. Lasciarne da parte 5/6 che serviranno per la decorazione, le altre frullarle. Passarle al colino per ottenere un composto liscio senza granelli, prelevatene un pò e scaldate leggermente poi aggiungere lo zucchero a velo e la gelatina ammorbidita e strizzata. Una volta che il tutto è ben sciolto unire al restante composto di fragole frullate e versare, filtrando, sulla tortiera. Riporre di nuovo in frigorifero e lasciarla solidificare. Con le fragole rimaste decorate la torta, io le ho semplicemente tagliate a metà lasciando il ciuffo e appoggiate sopra creando una linea diagonale.  Al momento di togliere la torta dallo stampo con il dorso del coltello ripassare il bordo, aprire la cerniera e delicatamente sfilare. Con una paletta far leggermente leva e porre la torta su una alzatina o su un piatto da portata.

Spaghettoni con cipolle di Tropea, alici e pomodorini

Spaghettoni con cipolle di Tropea, alici e pomodorini

Un’idea fresca, pochi ingredienti e molto sapore. La dolcezza delle cipolle di Tropea, la forte sapidità delle alici del Cantabrico e l’acidità dei pomodorini creano una giusta armonia. Ho usato del pomodoro camone sardo, più adatto da mangiare crudo ma devo dire che cotto questa 

insalata con la frutta

insalata con la frutta

D’estate non ho sempre voglia di stare davanti ai fornelli a cucinare piatti elaborati, in vacanza al mare prediligo piatti freschi e veloci magari a base di pesce o semplicemente a base di verdura. Le insalatone le trovo ottime, appaganti per il palato e più 

risotto al pomodoro con pesto e burrata

risotto al pomodoro con pesto e burrata

Oggi non ho tante pretese ma non voglio rinunciare al gusto. Così preparo un semplice risotto al pomodoro e lo arricchisco di sapore accompagnandolo a del pesto di rucola. Per ultimo aggiungo la burrata che con la sua cremosità dona un tocco morbido e avvolgente al tutto.

riso Carnaroli 300 gr.
pomodorini ciliegino 250 gr.
aglio 1 spicchio
sale
pesto di rucola (vedi qui)
burrata 1
basilico qualche foglia
olio evo

In una padella bassa e larga mettete un giro d’olio e lo spicchio d’aglio intero (poi da togliere) o tritato, come preferite. Lavate e tagliate in quattro i pomodorini e buttateli in padella, fate insaporire a fiamma vivace poi abbassate il fuoco. Salate, aggiungete un filo d’acqua e fate cuocere una decina di minuti. A questo punto frullate il tutto o passate al passa verdure se non gradite la buccia del pomodoro. In una pentola tostate il riso con un filo d’olio e poi versate il sugo ottenuto. Aggiungete dell’acqua, aggiustate di sale e portate a cottura il sugo. Prendete il pesto e ammorbiditelo aggiungendo un po’ d’acqua calda. Versatelo in un biberon dosatore se lo avete, sarà più facile versarlo sul riso, altrimenti usate un cucchiaio. Al momento di impiattare mettete il riso e sbattete sotto al piatto con il palmo della mano per distribuire il risotto. Completate con il pesto disegnando una spirale o dei ciuffi e ponete al centro un pezzo di burrata e una foglia di basilico. Il calore del risotto ammorbidirà la burrata sprigionando il suo sapore.

insalata di gamberi e mango

insalata di gamberi e mango

Finalmente è arrivata l’estate. Il profumo del mare, le giornate al sole e i tramonti sulla spiaggia, la birra ghiacciata e le lunghe passeggiate. L’anguria, il melone e le ciliege da mangiare sotto l’ombrellone, il profumo del basilico e l’odore dei pomodori al sole. Preparare 

spaghetti alla chitarra seppie e arance

spaghetti alla chitarra seppie e arance

In questo finale di stagione volevo sfruttare ancora la dolcezza e proprietà delle arance, così per non perdere l’allenamento ho fatto una sfoglia semplice di semola e acqua e ho creato degli spaghettoni alla chitarra, poi per un condimento diverso ho abbinato la sapidità del 

torta salata stracchino e pomodori

torta salata stracchino e pomodori

Questa torta è stata una gran bella sorpresa. Estiva data la presenza dei pomodori, questa torta è facile e veloce. Un rustico che amerete per il gusto che ricorda la pizza e per il colore. La base che ho scelto è una pasta brisèe ma se preferite usate la pasta sfoglia o pasta matta. Per la scelta dei pomodori la stagione vi offre un’infinità di possibilità, dai costoluti al cuore di bue, dai ciliegini ai datterini. Spazio alla vostra creatività. Buono come antipasto o da servire per accompagnare un aperitivo.

per la pasta brisèe
farina 00 180 gr.
burro 85 gr.
acqua 45 gr.
sale

per il ripieno
stracchino 300 gr.
pomodoro cuore di bue 1
datterini 10 ca.
sale
zucchero di canna 1 cucchiaino
olio evo
basilico
origano

Per fare la pasta brisèe in una ciotola mettete la farina con una presa di sale il burro freddo tagliato a pezzetti e con le mani sbriciolate il burro amalgamandolo con la farina, ora versate l’acqua e impastate velocemente (il burro si scioglie velocemente). Formate un panetto e avvolgetelo in un foglio di pellicola da cucina e mettete in frigorifero almeno una mezz’ora. (Vedi qui)
Prendete il formaggio e in ciotola mescolatelo per ammorbidirlo un pò. Lavate e asciugate bene i pomodori e tagliate il cuore di bue a fette e i datterini a metà. Una volta pronta prendete la pasta e su un tagliere infarinato o su un foglio di carta forno stendetela con un mattarello allo spessore di 5/6 mm. Dategli una forma circolare e ponetelo in teglia. Con i rebbi di una forchetta bucherellate il fondo così in cottura non gonfierà. Stendete uniformemente su tutta la base il formaggio e sopra sistemate come più vi piace i pomodori. Mettete una presa di sale e distribuite lo zucchero. Ultimate con dell’origano, delle foglie di basilico e un filo d’olio. Infornate a forno caldo a 190° per 35/40 minuti. Una volta cotta sfornatela e lasciatela raffreddare, il formaggio ora vi sembrerà addirittura liquido ma una volta fredda la torta lo stracchino si sarà rappreso. Mettete su un piatto da portate e servite in tavola.

torta di carote e mandorle

torta di carote e mandorle

La torta di carote e mandorle è un dolce da forno semplice e gustoso. Adatto per la colazione e per la merenda è profumato e morbidissimo ed è privo di burro per cui molto leggero. Possiamo definirlo la versione casalinga della carrot cake anglosassone. La