il sapore, il gusto, i sensi...

Risotto blu

Risotto blu

Un giorno guardando la TV mi sono imbattuta in un programma di cucina dove il grande chef Franco Aliberti presentava un suo piatto. Mi sono fermata incantata a guardare la preparazione, un piatto colorato semplice e molto d’effetto. Io amo i colori in cucina e questo poteva battere qualsiasi idea innovativa potessi mai aver avuto, usare il cavolo viola e poi addirittura cambiargli il colore. Non potevo non provare e così, comprati tutti gli ingredienti, mi sono cimentata e devo dire anche molto divertita. Ho seguito alla lettera il procedimento l’unica cosa che ho modificato è stato l’uso del salmone affumicato anzichè della trota affumicata. Trovo l’idea di questo piatto eccellente, facile nell’esecuzione, pochi prodotti e dal sapore unico. Un piatto da mangiare prima con gli occhi. Del cavolo cappuccio rosso viene usato il succo che si otterrà con un’estrattore, lo chef consiglia di conservare lo scarto del cavolo e di macerarlo per ottenere dei crauti, io l’ho usato aggiungendolo ad altre verdure per un ragù vegetale.

Per 4 persone

Per il risotto

riso carnaroli 320 gr.
1/2 cavolo cappuccio viola
sale
pepe
olioevo
bicarbonato 1/2 gr.
panna acida 200 gr.
salmone affumicato

Con l’uso dell’estrattore ottenere il succo del mezzo cavolo cappuccio viola, non buttare lo scarto ma utilizzarlo per altre preparazione. Scaldare il succo e tenerlo in caldo. In una pentola capiente scaldare dell’olio e unire il riso per farlo tostare, aggiungere metà del succo ottenuto e iniziare la cottura, salare e pepare.

A metà cottura mettere il restante succo. Assaggiare e aggiustare di sale se necessario. Unire il bicarbonato e mescolare, vedrete che pian piano il colore viola vivo cambierà prendendo tonalità verdastre fino ad arrivare a un blu brillante. Ultimate la cottura. Nei piatti individuali ponete alla base due fette di salmone e sopra il riso ben caldo, ultimate con una bella noce di panna acida. Il calore del riso scalderà il salmone e il profumo che si sprigiona è inebriante.