Autore: staff

crêpes di lenticchie

crêpes di lenticchie

Crêpes di legumi? Perchè no. Buone, gustose e sane. Per gli intolleranti al glutine o al lattosio, per chi segue una dieta proteica o un regime alimentare vegano sono il top. Si preparano con due ingredienti e potete farcirle con quello che più amate. facili 

duffins salati

duffins salati

I duffins, il nuovo tormentone. Il nome è il connubio tra i muffins e i donuts, in quanto l’impasto è simile a quello dei muffins ma ricorda, nel gusto, quello dei donuts. Mi spiego, il sapore e la consistenza ricordano i donuts perchè sembrano delle 

tiramisù al pistacchio

tiramisù al pistacchio

E dopo il classico, quello all’ananas, quello alle fragole o frutti di bosco non poteva mancare quello irresistibile e più goloso, il tiramisù al pistacchio.
La mia versione si discosta da quello classico perchè in questo ometto, nella preparazione, l’uso delle uova e dello zucchero. Ebbene si, gli zuccheri presenti sono solo quelli dei biscotti della crema al pistacchio, quella dalla densità come la nutella che si trova già pronta in barattoli nei supermercati. Il vostro tiramisù sarà avvolgente dal sapore delicato e la granella di pistacchio completerà donando croccantezza in bocca. Io ho usato i biscotti tipo pavesini ma voi potete usare i savoiardi, i biscotti secchi, le lingue di gatto. 

biscotti tipo pavesini o savoiardi q.b.
mascarpone 250 gr.
panna fresca 200 gr.
crema al pistacchio 200 gr.
latte q.b.
granella di pistacchio

In una ciotola capiente lavorate con un cucchiaio il mascarpone, ammorbiditelo. Aggiungete ora la crema al pistacchio e mescolate bene. In un’altra ciotola montate con la frusta la panna fredda e raggiunta la consistenza giusta unitela alla crema di mascarpone con movimenti leggeri dal basso verso l’alto (altrimenti la panna si smonta) e amalgamate il tutto. Versate il latte in un contenitore e ora ad uno ad uno bagnatevi dentro (senza inzuppare troppo) i biscotti che poi disporrete in in modo ordinato alla base di una pirofila. Una volta completato il primo strato versate sopra qualche cucchiaio di crema e spalmatela bene, un pò di granella di pistacchio e ricominciate la disposizione fino ad esaurimento della crema. Ultimate con la granella ricoprendo tutta la superficie. Ponete in frigorifero fino al momento di servire.

cioccolatini

cioccolatini

Guardando qua e là sul web ho visto mille torte e mille creme, poi l’idea di fare questi tartufini con una crema diversa dalla solita ganache. Servono solo due ingredienti, polpa di zucca cotta al forno e cioccolato fondente. polpa di zucca cotta 150 gr. 

crostata al cioccolato e frutta secca

crostata al cioccolato e frutta secca

Non è proprio un dolce primaverile ma è di una bontà unica. Stanche delle solite, ma sempre buone, crostate alle confetture? Questa versione fa al caso vostro. Un guscio burroso di frolla, un ripieno cremoso e uno strato croccante di frutta secca. Ce n’è proprio 

su pappai biancu

su pappai biancu

Dolce antico di origine sarda significa, traduzione letterale, mangiare bianco. I “Biancomangiare” sono dei dessert presenti in altre regioni del Mediterraneo, ognuno con caratteristiche diverse. Quello sardo è ovviamente a base di latte e zucchero con aggiunta di scorze di limone e acqua di fior d’arancio. E’ un dolce al cucchiaio delicato e gustoso adatto anche ai bambini. Da portare a tavola come dessert a fine pasto ma anche a metà pomeriggio come merenda alternativa. Servitelo con fragole fresche o con coulis di frutti di bosco, oppure, con caramello o cioccolato fuso. Io l’ho servito con un cucchiaio di marmellata di fragole fatta in casa e granella di pistacchi. Curiosità: ad Alghero con questa crema di latte si fa una torta chiamata menjar blanc, un involucro di pasta violata ripieno di biancomangiare.

per 4 pappai
latte intero 1/2 litro
amido di grano 50 gr. per i celiaci sostituire con amido di mais
zucchero 100 gr.
scorze di 1/2 limone
acqua fior d’arancio 1 cucchiaio

Se vi piace sentire le scorzette di limone grattugiatele finemente altrimenti tagliatele grandi. Scaldate il latte con le scorze. In un pentolino mettete lo zucchero con l’amido e versarvi dentro a filo il latte caldo, a cui avrete tolto le scorze se non vi piacciono altrimenti lasciatele. Mescolate con una frusta per amalgamare il tutto e aggiungete l’acqua fior d’arancio. Ponete su fuoco basso e mescolate fino a quando non notate le prime bollicine, fate attenzione perché si addensa velocemente. Prendete degli stampini monodose e bagnateli con acqua fredda, scolateli bene e versarvi dentro la crema. Fate raffreddare e poi mettete in frigo per 3/4 ore. Al momento di servire capovolgete gli stampini su un piatto e delicatamente sfilateli, ora serviteli a piacere.

zucca hasselback

zucca hasselback

La ricetta originale, svedese, in realtà vede protagonista la patata intera incisa di tanti tagli e servita con formaggio fuso, ma ormai la versione della zucca è diventata popolare.  Facile e veloce da fare porterete a tavola un contorno semplice ma diverso e anche d’effetto. 

girelle all’uvetta

girelle all’uvetta

Credo siano le mie brioche preferite, morbide, golose e con la glassa che si scioglie in bocca. Ho voluto provare a farle in casa e il risultato mi ha soddisfatto, la pasta è senza uova, rimane forse più leggera. Ci sono molte versione di queste 

verdure al forno

verdure al forno

Ultimamente a casa si mangia più verdure e molta meno carne, così per variare i contorni ho pensato ad uno sformato di verdure diverso, potete servirlo come accompagnamento, come antipasto o usarlo come ripieno da mettere in un guscio di pasta sfoglia e servirlo come torta salata. Usate le verdure che più vi piace, io ho optato per melanzane, peperoni, zucchine e cipolle ma, se volete, potete aggiungere pomodori, patate, carote.

Ingredienti

melanzana 1 grande
peperoni 2 (1 giallo, 1 rosso)
cipolla 1
zucchine 2
uova 2
mozzarelle 2
parmigiano grattugiato
sale
pepe

Lavate e asciugate le verdure, spuntate le melanzane e le zucchine, aprite i peperoni e privateli dei semi. Sbucciate la cipolla e tagliatela sottilmente. Il resto delle verdure tagliatele a cubetti più o meno della stessa grandezza. Prendete una padella bassa e larga e mettete un filo d’olio. Ponete su fuoco moderato e aggiungete tutte le verdure, salate e pepate e lasciate stufare. Ci vorranno ca. dieci minuti. A parte in una ciotola capiente sgusciate le uova e sbattetele aggiungendo due cucchiai colmi di parmigiano. Tagliate a cubetti le mozzarelle e unitele alle uova. Accendete il forno a 200°. Una volte cotte le verdure lasciatele intiepidire e versatele nella ciotola, mescolate bene in modo che la crema di uova si amalgami alle verdure. Prendete una teglia da forno rivestita di carta forno e versate le verdure. Spolverate con del parmigiano e mettete in forno per 20 minuti. Una volta cotto lasciate intiepidire. Non tagliare quando è caldo perchè si potrebbe rompere. servite tiepido o freddo.

 

torta bavarese al cioccolato bianco con gelèe al mango

torta bavarese al cioccolato bianco con gelèe al mango

Festa della donna. Una festa che con il tempo è diventata popolare e molto commercializzata ed è andata a perdere il valore per cui era stata istituita. Ora si fa festa si esce a cena ci si diverte e si brinda quando invece dovremmo un