Orecchiette pomodorini gamberi e limone

Orecchiette pomodorini gamberi e limone

Ho sempre considerato settembre un mese anomalo, è il mese della ripresa e dei buoni propositi. Ci si riposa i mesi caldi e poi si comincia. Ieri è iniziata la scuola e la mia bimba ha iniziato il suo percorso alla primaria, io ho per la testa mille cose e devo trovare il tempo per organizzarle tutte. Da piccola e poi da giovane questo mese lo trovavo strano, forse il ricominciare delle attività era più faticoso che continuarle, il tempo è variabile fa ancora caldo per cui hai già nostalgia dei lunghi bagni al mare ma allo stesso tempo il giorno in cui l’aria è più frizzante ti proietti a pensare ai mesi freddi che verranno. In cucina è uguale, spazio dai piatti più caldi che ti confortano nei mesi gelidi alle insalate fresche perchè ancora si suda. Oggi è così, ci sono quasi 30 gradi, e così con il pensiero al mare preparo questa che può essere considerata un’insalata di pasta. La freschezza dei pomodorini con la dolcezza dei gamberi e il brio del limone. Speriamo mi consoli un pò. Come pasta ho scelto le orecchiette fresche ma van bene qualsiasi altro formato e se non trovate i gamberi optate per le mazzancolle.

per 4 persone (le mie porzioni sono abbondanti)

orecchiette fresche 400 gr.
pomodorini 250 gr.
gamberi sgusciati 400 gr.
limone 1
basilico
sale
pepe
olio evo
aglio 1 spicchio (facoltativo)

 

Per prima cosa lavate e asciugate i pomodorini, tagliateli in quattro o più parti e metteteli in una ciotola capiente, salate leggermente e unite foglie di basilico spezzettate. Lavate il limone e grattugiate la buccia (vi servirà dopo), tagliatelo in due. Da una metà prelevate degli spicchi tagliati al vivo (senza buccia e senza pellicina bianca) e uniteli tagliuzzati ai pomodorini, conditeli con dell’olio evo. Sgusciate i gamberi e tagliatene una parte a pezzetti. Prendete una padella e mettete un filo d’olio e lo spicchio d’aglio schiacciato (se lo gradite). Unite i gamberi e saltate.

Quando cambieranno colore salate leggermente pepate e unite il succo della metà di limone che restava. Togliete lo spicchio d’aglio e unite la buccia grattugiata del limone. A questo punto spegnete il fuoco e coprite con il coperchio. Portate a bollore dell’acqua salata e cuocete le orecchiette per il tempo indicato sulla confezione, se invece le fate voi contate un paio di minuti da quando vengono a galla. Scolate la pasta e versatela calda nella ciotola dei pomodori, mescolate e unite i gamberi con tutto il loro sughetto. Impiattate e servite. E’ buona sia calda sia a temperatura ambiente.